Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /homepages/0/d692525777/htdocs/en.viadeicorti.it/wp-content/plugins/revslider/includes/operations.class.php on line 2364

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /homepages/0/d692525777/htdocs/en.viadeicorti.it/wp-content/plugins/revslider/includes/operations.class.php on line 2368

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /homepages/0/d692525777/htdocs/en.viadeicorti.it/wp-content/plugins/revslider/includes/output.class.php on line 3169
Quarta giornata Via dei Corti 2017 - Via dei Corti
Loading...

Quarta giornata Via dei Corti 2017

Home / News in primo piano / Quarta giornata Via dei Corti 2017

Quarta giornata del festival Via dei Corti 2017

La giornata di sabato si è aperta nel pomeriggio con la retrospettiva sulla commedia all’italiana e la proiezione de La Prima Cosa Bella di Paolo Virzì. L’incontro con gli IPAF, amici del festival, ha strappato molte risate al pubblico che, incuriosito, ha voluto saperne di più sulla loro nascita. Dopo la simpatia dei comici si è passati alla proiezione del corto di Alvaro Ron, Swimming in the Desert e al Campus con l’associazione ADAS sul “Diritto Umano all’Ambiente. Difenderlo prima che sia troppo tardi”, sul palco è intervenuto Enzo Faraone spiegando a cosa andremo incontro se non cambiamo in prima linea l’atteggiamento nei confronti dell’ambiente. Al riguardo anche i giovani, Francesca e Davide Santangelo del papaverorosso.web con Andrea Maglia, hanno presentato il loro corto Miasma sulla questione di Priolo, e dato consigli su come poter fare regali intelligenti e con materiale riciclabile.

La serata è entrata nel vivo con l’assegnazione del premio “Cantautore dell’anno” al talentuoso calabrese Brunori Sas; successivamente, il pubblico in sala ha assistito alla proiezione, in anteprima italiana, del poetico videoclip tratto da “Pictures”, primo album del compositore catanese Giuseppe Palmeri, presente alla serata.

Poco dopo, il pubblico, insieme alla giuria tecnica, ha avuto modo di visionare e valutare i cortometraggi internazionali in concorso. La serata si è conclusa con le potenti e suggestive immagini del corto “Etna”, di Antonio Zimbone, vincitore del premio per la valorizzazione del territorio.